Blog: http://Akeronte.ilcannocchiale.it

"Mi ha graffiato e poi è andata via, quella brutta gatta strega, ma se l’acchiappo...stringerò quel collo con tutte le mie forze, sino a sentire il sangue fermarsi sulle nocche e allora, solo allora, potrò finalmente lasciare la presa e sentirmi di nuovo solo... ... "

Anonimo poeta fiorentino del XVIII secolo

Pubblicato il 20/9/2006 alle 14.50 nella rubrica Delirium tremens.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web