.
Annunci online

 
Akeronte 
Flectere si nequeo Superos Acheronta movebo
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  RICORDIAMOCENE
IndyMedia
Fuori Luogo
Miele98
100passi
polivisioni
Ilsole24ore
la republica
FinanzaOnLine
Google
al Sistani
  cerca

Non esiste una divisione tra ciò che fai e ciò che sei, il lavoro e soltanto il mezzo espressivo attraverso cui parlare con il mondo

Some in clandestine companies combine; erect new stocks to trade beyond the line; with air and empty names beguile the town, and raise new credits first, then cry 'em down; divide the empty nothing into shares, and set the crowd together by the ears (Daniel De foe)

Istinto è de l'umane genti

Che ciò che più si vieta

Uom più desia

Torquato Tasso (Gerusalemme liberata)

 Curia pauperibus clausa est


 

Diario | Pazzia collettiva | Delirium tremens |
 
Diario
1visite.

15 febbraio 2007


Perché si coltiva il dolore? Lo si porta in grembo e lo si culla, lo si fa crescere grande e forte perché non ci sia più bisogno di averne cura. Si rafforza, si stabilizza, diventa un’ancora sicura cui abbandonarsi per affondare. 




permalink | inviato da il 15/2/2007 alle 17:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

15 febbraio 2007


...che tristezza quando la figa è asciutta come uno straccio al sole di giugno ed emana odore di lattice...




permalink | inviato da il 15/2/2007 alle 17:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        aprile